Il Paese che vorresti

Viviamo in un Paese in cui abbondano gli stereotipi e le analisi datate, troppo spesso la realtà viene letta con categorie del Novecento, con delle lenti che appartengono a un altro secolo e a un mondo che non esiste più.

L'Italia di oggi è cambiata molto più di quanto si racconti, si sono rotte tradizioni consolidate e il mondo del lavoro come quello del tempo libero si sono frammentati in mille esperienza diverse e personali. La scansione del tempo, delle giornate e delle settimane, si è rivoluzionato e così i desideri, i bisogni e le scale di valori.

La Stampa ha deciso di essere al fianco del Laboratorio sulla Società e il Territorio (il cui acronimo - LaST - somiglia tanto al nostro nome e questo non può che farci piacere) perché pensiamo che sia una grande occasione per riconoscere e raccontare i grandi flussi di cambiamento dell'Italia e degli italiani.

Per conoscerci meglio, grazie alla collaborazione di tutti voi, e per cercare di capire dove andiamo e dove potremmo andare.

Mario Calabresi